×

Come rilassarsi prima di dormire: i metodi migliori

Non riesci ad addormentarti facilmente? Allora hai bisogno di qualche consiglio per riuscire a conciliare il sonno grazie ad alcune tecniche per rilassarsi prima di dormire! Quando passi ore e ore a rigirarti nel letto senza riuscire a chiudere occhio, probabilmente sarai stanco e di cattivo umore al risveglio. Se hai già provato questa spiacevole sensazione, allora ti consigliamo di ricorrere ad alcuni metodi per dormire più velocemente che si basano sul predisporre il fisico e la mente al sonno, staccando la spina dai problemi quotidiani.

Scopriamo insieme come rilassarsi prima di dormire grazie a questi 5 consigli.

Un bagno caldo

Fare un bagno caldo è un ottimo modo per rilassarsi prima di dormire. L’acqua calda, infatti, aiuta a distendere le tensioni muscolari e innalza la temperatura corporea, che tenderà a diminuire pian piano una volta terminato il bagno, favorendo ulteriormente il sonno. Facendo un lungo bagno nella tua vasca idromassaggio gonfiabile Lay-Z-Spa, potrai unire l’effetto dell’acqua calda all’azione benefica dell’idromassaggio, che garantisce un relax ancora più intenso.

Dimentica smartphone e computer

Un altro dei metodi per rilassarsi prima di dormire è quello di lasciare da parte smartphone, tablet, PC e tv almeno mezz’ora prima di andare a letto. Sebbene la tentazione di controllare i social o di guardare qualche puntata del tuo telefilm preferito sia tanta, infatti, stare davanti allo schermo di questi dispositivi può nuocere al tuo sonno. La luce emessa dai loro schermi, infatti, riduce la produzione di melatonina, l’ormone del sonno, e ha sul fisico un effetto simile a quello della luce solare. Per rilassarti quando sei a letto, quindi, è meglio il classico libro di carta.

Tieniti leggero

Anche il cibo influisce sulla capacità di addormentarsi. Una cena particolarmente pesante, infatti, ha effetti negativi sul metabolismo e potrebbe impedirti di prendere sonno a causa delle difficoltà di digestione. Allo stesso modo, anche il digiuno influisce negativamente sulla capacità di addormentarsi. Cosa mangiare per favorire il sonno, quindi?

Secondo uno studio condotto dalla Kanazawa Medical University, chi mangia riso dorme meglio di chi consuma pane o pasta per cena, mentre un’altra ricerca condotta dall’Università di Oxford è giunta alla conclusione che una dieta ricca di Omega-3 (contenuti ad esempio nel pesce azzurro e soprattutto nel salmone) favorisce un riposo migliore. Altri cibi che facilitano il sonno sono quelli che contengono triptofano come l’avena, le albicocche, le pesche, il cavolo e la lattuga.

Concentrati sulla respirazione

Passiamo ora a un altro metodo per rilassarsi prima di dormire, ossia quello di concentrarsi sulla respirazione per liberare la mente e dimenticare i pensieri che creano stress.

Focalizzati sul tuo respiro, che dev’essere regolare, cercando di non pensare ad altro. Già in questo modo dovresti riuscire a rilassarti un po’ alla volta. In alternativa prova a mettere in pratica il cosiddetto “metodo 4-7-8” ideato dal medico statunitense Andrew Weill: per prima cosa fai un grande respiro ed espelli tutta l’aria dai polmoni; a questo punto inspira tenendo la bocca chiusa e contando mentalmente fino a 4, poi trattieni il respiro contando fino a 7. Ora espira l’aria dalla bocca contando fino ad 8. Ripeti questo ciclo almeno tre volte per cadere nel mondo dei sogni in men che non si dica!

Fai alcuni esercizi di rilassamento

Esistono anche alcuni esercizi per rilassarsi prima di dormire e conciliare il sonno. Poiché è meglio evitare un’attività fisica intensa prima di andare a letto, è opportuno concentrarsi su esercizi yoga che permettono di sciogliere le tensioni muscolari e calmare il corpo e la mente. In particolare, può essere d’aiuto eseguire le posizioni del bambino, del gatto e della mucca, ma soprattutto la posizione Savasana, ottima per il rilassamento. Per praticarla è sufficiente stendersi a pancia in su sul materassino tenendo le gambe leggermente divaricate e le punte dei piedi rivolte leggermente verso l’esterno. Tieni le braccia distese e un po’ distanti dal busto, con i palmi delle mani rivolti verso l’alto. Fai attenzione a mantenere la schiena e la colonna vertebrale aderenti al materassino e concentrati sulla respirazione liberando la mente per qualche minuto. Sicuramente dopo questo esercizio sarai molto più disteso.

 

Bene, ora che ti abbiamo spiegato cosa fare per rilassarsi prima di dormire, prova a mettere in pratica questi metodi per addormentarsi più velocemente e combattere l’insonnia.

Non ci resta che augurarti un buon riposo!